WALL•E

walleloc1

Trama

Il protagonista del film è il robot WALL-E, unico abitante di un pianeta Terra inquinato, pieno di immondizie e di conseguenza abbandonato dall’umanità. Il compito di WALL-E è proprio quello di ripulire il pianeta, compito a cui adempie diligentemente per più di settecento anni, finché un giorno non scende dal cielo una robot femmina di nome EVE che lo farà innamorare, e in nome di questo amore vivranno un’avventura che cambierà il loro destino e quello dell’umanità.

WALL•E è dedicato a Justin Wright, un animatore morto il 18 marzo 2008 a 27 anni per problemi cardiaci da cui era affetto fin da piccolo. Da pochi anni lavorava alla Pixar: ha lavorato alla realizzazione dei titoli di coda animati del film Ratatouille, al cortometraggio Presto ed a WALL•E.

Anno 2805. Per 700 anni WALL-E, ovvero l’ultimo di una serie di robot rimasti sulla Terra, ha continuato imperterrito nella sua opera di spazzino del pianeta, giorno dopo giorno, stoccando immondizia in cubetti che ha poi impilato uno sull’altro fino a formare centinaia di enormi grattacieli di rifiuti. La sera, finito il suo lavoro, torna a “casa” (il rimorchio di un autotreno), dove colleziona oggetti appartenuti agli umani e trovati nel corso delle sue operazioni di pulizia. Uno di questi è una vecchia VHS del film Hello, Dolly!. WALL-E è innamorato di questo film che gli fa sognare, un giorno, di trovare una compagna, tenerla per mano, ballare, e non essere più solo. È così che durante tutti questi anni WALL-E, da freddo operaio qual era, sviluppa una personalità umana.

A rompere questa secolare routine scende dal cielo un razzo che deposita sul pianeta un robot molto particolare, e WALL-E spera che ciò possa spezzare la sua infinita solitudine. WALL-E non sa cosa EVE (questo il nome del robot) sia venuta a fare sul suo pianeta. Quando lui le mostra una pianta che aveva trovato fra le macerie, unico segnale di vita vegetale su quel pianeta morto, EVE la prende e si blocca, lasciando WALL-E alle prese con una robot inanimata, ma continua a prendersi cura di lei sperando in un suo risveglio. Poco tempo dopo il razzo torna a prenderla, ma WALL-E non vuole lasciarla andare. Tentando di recuperarla, si aggrappa al razzo mentre questo sta per ripartire. Il razzo lo conduce sulla mega-astronave Axiom, dove l’umanità sopravvive da settecento anni in un ambiente iperlussuoso senza compiere alcuno sforzo fisico, tanto che gli uomini sono diventati obesi e incapaci di deambulare autonomamente. Le persone sull’Axiom si muovono su delle poltrone galleggianti tramite le quali possono anche nutrirsi e comunicare fra loro senza muoversi. In una breve panoramica si possono vedere nella cabina del Comandante le foto sua e dei suoi cinque predecessori al comando della Axiom. Ogni foto è dotata di una targa con indicato il periodo di reggenza:

  1. 2105-2248 (143 anni, Capitano Rearoon);
  2. 2248-2379 (131 anni, Capitano Fee (una donna));
  3. 2380-2520 (140 anni, Capitano Thompson);
  4. 2521-2645 (124 anni, Capitano Brace);
  5. 2646-2774 (128 anni, Capitano O’Brien);
  6. 2775-… (30 anni, l’attuale Capitano B. McCrea)

Da questa sequenza si evince quanto è cresciuta la vita media degli esseri umani (160 anni almeno) e quanto gli umani siano diventati più grassi (a causa della sedentarietà).

Arrivata sull’astronave EVE viene riattivata e tenta di andare dal capitano della Axiom per comunicargli la scoperta che sul pianeta Terra può ricrescere la vita; è quindi finalmente giunto il momento di riportare a casa l’umanità. Il robot che pilota l’astronave, Auto, tuttavia, sulla base della decisione presa nel 2110 da Shelby Forthright, presidente della BnL, è tuttora convinto che sulla Terra la vita sia insostenibile e che sia meglio per l’umanità rimanere nello spazio. Il Comandante è tuttavia in grado di capire la situazione reale e, dopo aver ricominciato a deambulare autonomamente, prende il controllo dell’astronave ridirigendola verso Terra. 

Crediti

Titolo originale: WALL•E
Lingua originale: Inglese
Paese: USA
Anno: 2008
Durata: 98 min
Genere: Animazione / Fantascienza / Sentimentale / Commedia / Avventura
Regia: Andrew Stanton
Soggetto: Andrew Stanton e Pete Docter
Sceneggiatura: Andrew Stanton e Jim Reardon
Produttore: Jim Morris, Lindsey Collins (co-produttore)
Casa di produzione: Pixar Animation Studios / Walt Disney Pictures

Doppiatori originali:

Ben Burtt (sound design): WALL-E, M-O
Elissa Knight: EVE
Jeff Garlin: Comandante
Sigourney Weaver: computer di bordo
Fred Willard (dal vivo): Shelby Forthright
John Ratzenberger: John
Kathy Najimy: Mary

Doppiatori italiani:

Stefano Crescentini: WALL-E
Alida Milana: EVE
Enzo Avolio: Comandante
Giorgio Favretto: Shelby Forthright
Alessandro Rossi: Auto
Sasha De Toni: M-O
Renato Cecchetto: John
Francesca Guadagno: Mary
Alessandra Cassioli: computer di bordo
Roberto Bishop Vittori: Steward

Musiche: Thomas Newman, con la collaborazione di Peter Gabriel
Premi:
National Board of Review Awards 2008: miglior film d’animazione
Golden Globe 2009: miglior film d’animazione
Los Angeles Film Critics Association: Miglior Film 2008

walle

 

walle1

 

walle2

 

walle3

 

walle4

 

walle5

 

walle6

 

walle71

 

http://rapidshare.com/files/163060871/Wall_e.txt

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 05 - Cartoons - Qualità DVDrip. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...