Underworld: la ribellione dei Lycans

ribellioneloc

Underworld: la ribellione dei Lycans è un film horror diretto da Patrick Tatopoulos, terzo ed ultimo capitolo della serie di Underworld.

Trama

La Ribellione dei Lycan narra delle origini della sanguinaria e secolare faida tra gli aristocratici vampiri e i loro schiavi di un tempo, i Lycan.

La storia inizia vent’anni dopo che William (figlio di Alexander Corvinus, fu morso da un lupo diventando il primo e il più feroce dei Lycan ) diede origine a una razza di Lycan incapaci di riprendere forma umana. Negli anni bui del primo Medioevo il re dei Vampiri, Viktor, scopre che una Lycan ha partorito per la prima volta un bambino umano anzicché un piccolo Lycan. Viktor, invece di ucciderlo, lo cresce e lo usa per i suoi scopi. Viktor intuisce subito che quel bambino non è altro che il primo Lycan capace di ritornare allo stadio umano e vuole usare il suo sangue per rendere gli altri Lycan più simili agli umani, quindi più docili e più facili da controllare. Il Lycan viene chiamato Lucian.

Passano molti anni e Lucian diventa maniscalco della fortezza dei Vampiri. Egli si innamora della principessa Vampira, Sonja, figlia di Viktor. Una notte stava arrivando al castello una carovana con dentro dei nobili, che dovevano essere accolti dalla corte. I nobili, infatti, vengono “protetti” dai Vampiri dando loro schiavi umani e ingenti ricchezze. I Vampiri, in cambio, non si nutrono del loro sangue e li proteggono da altre creature sovrannaturali come i Lycan. A prendere i nobili viene mandato un drappello di soldati capitanati da Sonja.

Nel frattempo Lucian, che ha l’olfatto iper-sviluppato essendo un mezzo lupo, capisce che i Lycan (si ricordi che non sono più in grado di tornare umani) stanno per attaccare la carovana in grandissimo numero. Allora ruba un cavallo e corre nella foresta per salvare la sua amata.

Quando capisce che i lupi sono troppi anche per lui, si toglie il collare che impediva la trasformazione grazie a una chiave costruita da lui e si trasforma in Lupo Mannaro. Con il ruo ringhio riesce a comandare i lupi selvaggi, che quindi se ne vanno. Però i nobili (padre, madre e la loro figlioletta) vengono sbranati dai Lycan, così come molti degli schiavi umani che portavano in offerta ai Vampiri. In quel momento arriva un altro drappello che lancia frecce d’argento su Lucian per fermare la trasformazione. Lucian viene condannato a trenta frustate e a perdere tutti i suoi privilegi. Sonja prova a difenderlo invano. Viktor, che si era affezionato a Lucian, sente la sua ribellione come un’offesa personale nonché una minaccia, e non può perdonarlo.

 Crediti

Titolo originale: Underworld: Rise of the Lycans
Lingua originale: Inglese
Paese: USA
Anno: 2009
Durata: 92 min
Genere: azione, horror
Regia: Patrick Tatopoulos
Soggetto: Kevin Grevioux, Len Wiseman, Danny McBride
Sceneggiatura: Danny McBride, Dirk Blackman, Howard McCain, Len Wiseman, Robert Orr
Casa di produzione: Sketch Films, Lakeshore International, Screen Gems
Distribuzione (Italia): Sony Pictures

Interpreti e personaggi

Rhona Mitra: Sonja
Bill Nighy: Viktor
Michael Sheen: Lucian
Steven Mackintosh: Tannis
Kevin Grevioux: Raze

Preceduto da Underworld: Evolution (2006)
Fotografia: Ross Emery
Montaggio: Peter Amundson, Eric Potter
Effetti speciali: Jason Durey, Oliver Gee
Musiche: Paul Haslinger
Scenografia: Dan Hennah

ribellione

 

ribellione1

 

ribellione2

 

ribellione3

 

ribellione4

 

ribellione5

 

ribellione6

 

 

http://rapidshare.com/files/208855782/Underworld_la_ribellione_dei_Lycans.txt

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in 04 - Sequel - Qualità DVDRip. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...